In primo piano

 

 

 

Comunicato stampa ConfGuide del 14/3/2019 sul riordino normativa professioni turistiche

Il Consiglio di Presidenza di ConfGuide, Federazione Nazionale Guide Turistiche alla quale aderisce GITEC, chiede al legislatore di RENDERE UNIFORME E UNICA SULL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE L'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA ATTRAVERSO UN'UNICA ABILITAZIONE DA CONSEGUIRE ATTRAVERSO UN SOLO ESAME DI STATO, attraverso il riordino complessivo della normativa relativa alla professione di guida turistica.

ConfGuide dice "BASTA a corsi ed esami abilitanti, regionali o provinciali" e chiede anche "una definizione certa della nostra figura professionale contro ogni tentativo di introdurre figure di guide surrogate (che creano incertezza e sono ai limiti della legittimità) e CONTRO OGNI FORMA DI ABUSIVISMO".

Per CONFGUIDE occorre conseguire obiettivi concreti e realizzabili:

  • riconoscibilità nel mercato della figura professionale sulla base di competenze e formazione;

  • valorizzazione e riconoscimento della figura professionale da parte della PA non solo nel Turismo, ma anche nel settore Cultura;

  • aggiornamento professionale continuo orientato ai cambiamenti del mercato e alle esigenze dei clienti con attenzione anche alle competenze trasversali determinanti per la competitività (competenze manageriali, digitali, eccetera);

  • qualità uniforme su tutto il territorio nazionale;

  • lotta all'abusivismo;

  • equo compenso delle prestazioni e regole di condotta uguali per tutti.

Il comunicato stampa integrale è pubblicato sul sito web di Confcommercio: https://goo.gl/G3YRft